Posts tagged ‘pasta’

Maltagliati con fagioli

Per questo piatto ci vogliono i maltagliati. Io invece, dato che in cucina non si butta via niente, quando preparo i raviolia trasformo gli avanzi di pasta in maltagliati. Ma potete usare dei veri maltagliati all’uovo o sostituirli con della pasta secca corta.

  • 250 g di maltagliati all’uovo
  • 250 g di fagioli toscanelli secchi
  • 2 cucchiai di passata di pomodoro
  • 100 g di pancetta
  • sedano, carota, cipolla
  • rosmarino, alloro

La sera prima mettiamo a bagno i fagioli che poi cuoceremo nell’acqua, parterndo da freddo, con alloro e cipolla per 40/50 minuti.

Prepariamo un soffritto abbastanza fine e mettiamolo in una pentola (meglio se di coccio), rosoliamo bene e aggiungiamo la passata di pomodoro. Quando è tutto ben amalgamato mettiamo i fagioli con un pò di acqua di cottura (precedentemente bolliti), il rosmarino e l’alloro quindi portiamo a cottura. Nel frattempo tagliamo a  dadini la pancetta e cuociamola fino a renderla croccante quindi scoliamo il grasso in eccesso.

Preleviamo 2 mestoli di fagioli e frulliamoli finemente per poi passarli in un colino per  impedire alle buccie di rendere grumoso il composto e lasciarlo cremoso. Rimettiamo nella pentola la crema ottenuta e, aripresa del bollore, regoliamo di sale. Buttiamo la pasta nella pentola(se necessario aggiungere l’acqua di cottura dei fagioli) e cuociamola per il tempo necessario. Spegniamo, aggiungiamo la pancetta, il pecorino e giriamo bene. Lasciamo riposare qualche minuto e serviamo nei piatti aggiungendo un filo d’olio evo o piccante a piacere.

28 aprile 2010 at 22:01 Lascia un commento

Ravioli ricotta e pesto al pomodoro fresco

Ingredienti (per 4 persone):

Per la pasta:

Per il ripieno:

  • 300g di ricotta di pecora
  • 2 cucchiai di pesto fresco
  • 50g di parmigiano

Per condire:

  • passata di pomodoro fresco
  • basilico
  • pecorino
  • 1 spicchio d’aglio

Per prima cosa prepariamo la pasta fresca. Mentre l’impasto riposa procediamo con la preparazione del ripieno. In una citola mettiamo la ricotta, il pesto ed il parmigiano quindi mescoliamo bene fino a far diventare il tutto una crema.

Cominciamo a tirare la nostra sfoglia, per fare i ravioli io la tira molto sottile ma ovviamente potete scegliere secondo il vostro gusto. Adagiamo la sfoglia su una spianatoia e facciamo dei mucchietti di ripieno distanziati 1 cm uno d’altro (io ho usato una tasca da pasticciere ma potete farlo anche con un cucchiaino). Ripieghiamo la sfoglia su se stessa e ci aiutiamo con le mani premendo bene intorno al composto per far uscire l’aria (prestate molto attenzione a questa operazione perché le eventuali bolle d’aria nel raviolo lo faranno rompere in cottura). Poi con una rotella  tagliamo i ravioli. Continiuamo con la restante sfoglia e ripieno fino ad esaurire gli ingredienti. Mettiamo i ravioli, ben infarinati, in dei vassoi stando bene attenti a non sovrapporli per non farli attaccare.

Prepariamo il sugo: in una pentola mettiamo uno spicchio d’aglio con l’olio extra vergine d’oliva e faccimolo rosolare.  Aggiungiamo i pomodori precedentemente passati, aggiustiamo di sale e pepe e facciamo cuocere per 30 minuti. Una volta spento aggiungiamo abbondante basilico.

Facciamo cuocere i ravioli in abbondante acqua salata per pochi minuti (2/3). Scoliamo (meglio se con una schiumarola) e condiamo con abbondante sugo, una grattatta di pecorino e serviamo subito caldi e fumanti.

12 marzo 2010 at 13:26 Lascia un commento

Pasta fresca per ravioli o tagliatelle

Ingredienti:
  • 500g di farina 00
  • 5 uova
  • sale
  • un filo d’olio

    

Questo è l’impasto base per fare la sfoglia che poi ci servirà per confezzionare i ravioli con il ripieno che più preferiamo. Per quanto riguarda le dosi teniamo conto di 1 uovo ogni persona e per ogni uovo 100g di farina. Le dosi ovviamente sono molto soggettive quindi dopo aver provato la prima volta potrete valutare se con queste dosi vi viene troppa pasta o troppo poca.    

Su di una spianatoia mettiamo la farina, le uova, il sale ed un filo d’olio, quindi cominciamo ad impastare fino ad ottenere un impasto liscio. Copriamo con della pellicola e lasciamo riposare almeno un’ora a temperatura ambiente. Se volete prepararla prima potete riporla in frigorifero per più tempo, ma non più di una giornata se no non riuscite più a tirarla.    

Impastiamo le uova con la farina

  

Prendiamo la pasta e cominciamo a stenderla con la macchina, io ho quella elettrica ma la classica nonna papera con la manovella và benissimo. Cominciamo sempre partendo dallo spessore piu largo e man mano diminuiamo fino ad arrivare allo spessore desiderato. Ad ogni passagio bisogna infarinare un pochino la pasta con della farina di grano duro.  

Lasciamo riposare l'impasto

  

Mi raccomando per confezzionare i ravioli fate una sfoglia alla volta, la riempite e procedete con un altra sfoglia. Se fate prima tutte le sfoglie e poi fate i ravioli la sfoglia si secca e non si chiuderanno bene, rischiando di aprirsi in cottura. Se la sfoglia vi dovesse risultare un po asciutta, inumidite i lembi dei ravioli con un po d’acqua prima di sigillarli. La cosa ideale è essere in due: una persona tira la sfoglia e l’altra confezione i ravioli (come faccio io con la mia adorabile figlia :)).   

Tirariamo la sfoglia fino a spessore desiderato

  

Questo impasto tirato a sfoglia più o meno sottile si può utilizzare per tagliatelle, tagliolini , lasagne, o come meglio preferite o come la vostra fantasia vi suggerisce. Solitamente quando io devo fare i ravioli faccio più pasta del necessario e una volta finito il ripieno uso la pasta che mi avanza per fare le tagliatelle.

12 marzo 2010 at 12:52 11 commenti

Spaghetti alici, peperoni e bottarga

Ingredienti per 4 persone :

  • 320 g di spaghetti
  • 30 alici fresche
  • 1 peperone
  • 1 spicchio d’aglio
  • 1 ciuffo di prezzemolo
  • 4 cucchiai di colatura d’alici
  • peperoncino, sale e olio qb
  • 4 cucchiai di bottarga grattuggiata

In una padella mettere aglio, olio e peperoncino e scaldare bene. Aggiungere il peperone tagliato a piccoli cubetti e aspettare 5 minuti. A questo punto versare 4 cucchiai di colatura d’alice e sfumare .

Colare gli spaghetti al dente e versarli direttamente nella pentola con il condimento. Mettere sopra le alici ancora crude e fare saltare a fuoco vivo per alcuni minuti. Quindi spegnere il fuoco, aggiungere il prezzemolo e impiattare. A questo punto cospargere con la bottarga e un filo d’olio.

Suggerimenti: la bottarga deve essere di muggine; se non trovate la colatura d’alici (io l’ho comprata allo “slow fish” di Genova) potete sostituirla con 4 alici sott’olio.

 

Ti potrebbe anche interessare:

27 gennaio 2010 at 21:28 Lascia un commento


Calendario

ottobre: 2017
L M M G V S D
« Mag    
 1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031  

Numero di visitatori

  • 1,345,778 visite

Articoli Recenti

Licenza Creative Commons
La cucina di Lalla by https://lacucinadilalla.com/ is licensed under a Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Unported License.
Based on a work at lacucinadilalla.com.
Permissions beyond the scope of this license may be available at https://lacucinadilalla.com/.