Posts tagged ‘Pasta fresca’

Cappellacci allo Stracchino con Salsa ai Funghi e Zafferano

IMG_3440

  • Ingredienti:
  • 300 g di pasta per ravioli
  • 300 g di stracchino
  • 3 cucchiai di parmigiano
  • 1 uovo
  • noce moscata
  • Per la salsa:
  • 25 g di funghi porcini secchi
  • 1 bustina di zafferano
  • 2 cucchiai di panna fresca

IMG_3399In una ciotola riunire stracchino,parmigiano l’uovo e una generosa grattata di noce moscata. amalgamare bene il tutto

IMG_3403

Stendere la sfoglia sottile ricavarne dei quadrati e chiudere a triangolo facendo attenzione a far uscire l’aria dal ripieno

IMG_3404Chiudere rigirando gli angoli attorno al dito e premere leggermente in modo da formare il cappellaccio

IMG_3421Disporre su di un vassoio infarinato

Ora passiamo al condimento

IMG_3412In una pentola soffrrigere l’aglio con l’olio, aggiungere i funghi precedentemente ammollati sfumare con il vino e lasciare cuocere per 8/10 minuti

IMG_3416Aggiungere 2 cucchiai di panna e la bustina di zafferano far addensare

IMG_3429Scolare i cappellacci direttamente nella padella e saltare per far insaporire bene tutti gli ingredienti

IMG_3441Impiattare dare una spolverata di parmigiano e servire

Cremosi con un ripieno morbidissimo, ottimi

IMG_3436

2 aprile 2013 at 12:26 Lascia un commento

Mezzelune alla Cima di Rapa con Pomodorino e Acciughe

IMG_3337

  • Ingredienti:
  • 300 g di pasta fresca per ravioli
  • 300 g di cima di rapa pulita
  • 1 spicchio d’aglio
  • 150 g di ricotta di pecora
  • 50 g di pecorino
  • per il condimento:
  • 8 pomodorini
  • 3 acciughe
  • 1 spicchio d’aglio
  • Q B olio, sale,peperoncino
  • pecorino grattugiato

IMG_3303

IMG_3307Lessare la cima in abbondante acqua salata per 2/3 minuti,scolare e metterla in una ciotola con il ghiaccio in modo da far rimanere il colore vivo.

Ripassare la cima in padella con l’aglio il peperoncino e un filo d’olio

lasciare raffreddare e sminuzzare con un coltello o mezzaluna

IMG_3310In una ciotola riunire la ricotta, il pecorino e la cima amalgamare bene il composto e trasferirlo in una sacca da pasticcere(se non l’avete va bene porzionare con un cucchiaio)

IMG_3312Tirare la sfoglia sottile e ricavarne dei cerch,i porre una noce di composto e sigillare bene facendo attenzione a far uscire l’aria

IMG_3317Porre le mezzelune su di un vassoio infarinato

IMG_3319Passiamo al condimento, in una padella mettere l’olio lo spicchio d’aglio e le acciughe, a fuoco basso facciamo in modo che l’aglio soffriga e le acciughe si sciolgano

Tagliamo i pomodorini a metà e li svuotiamo dei semi, tagliamo a filetti sottili, saltiamo per 2/3 minuti nella padella con l’intingolo

IMG_3321Scoliamo le mezzelune nella padella e facciamo saltare delicatamente in modo che non si rompano per pochi secondi.

IMG_3338Impiattiamo diamo una generosa spolverata di pecorino e serviamo

Un piatto d’avvero gustoso ma allo stesso tempo delicato e fine

IMG_3343

12 marzo 2013 at 10:29 Lascia un commento

Ravioli ai Funghi e Ricotta di Seirass

  • Ingredienti:
  • 500 g di pasta fresca
  • 30 g di funghi porcini secchi
  • 200 g di ricotta di Seiras
  • 50 g di parmigiano
  • 1 spicchio d’aglio
  •  Per condire:
  • 3 funghi porcini
  • 100 g di speck
  • 1 spicchio d’aglio
  • QB olio,sale,pepe

Mettere i funghi secchi in ammollo in acqua tiepida per 30 minuti.

Scolare i funghi dall’acqua e farli saltare in una padella con l’olio e lo spicchio d’aglio che poi eliminerete, per 5/6  minuti,  devono risultare asciutti.salare e passare al mixer,ottenere una crema liscia.

In una ciotola riunire la ricotta grattugiata,il parmigiano i funghi e un giro di pepe,amalgamare bene.

Stendere la sfoglia sottile e ricavarne dei cerchi,con un coppapasta o con un bicchiere.

Porre al centro una noce di composto chiudere sigillando bene i bordi e facendo attenzione che esca tutta l’aria, ora porre il raviolo in piedi e premere leggermente in modo che stia su se stesso.

Confezionare tutti i ravioli e porli su di un vassoio infarinato.

Ora preparare la salsa, tagliare i funghii sottilmente e farli soffriggere in una padella con olio e uno spicchio d’aglio, salare pepare.

In un’altra padella porre un filo d’olio e mettere lo speck tagliato a striscioline farlo diventare croccante.

In abbondante acqua salata cuocere i ravioli per 3/4 minuti scolarli direttamente nella padella con i funghi e far saltare per qualche minuto.

Impiattare i ravioli in ogni singolo piatto, cospargere un pò di speck e una grattata  di ricotta di Seiras, servire subito caldi e fumanti.

20 novembre 2012 at 14:39 Lascia un commento

Ravioli di Cinghiale

  • Ingredienti:
  • 400 g di sfoglia per ravioli
  • 300 g di carne di cinghiale
  • 1 carota,1 cipolla, 1 costa di sedano
  • 1 bottiglia di gutturnio
  • 1 uovo
  • 3 cucchiai di parmigiano 1 di pecorino
  • QB sale, pepe, 4 bache di ginepro olio evo

Tagliare tutte le verdure e farle rosolare in una pentola con l’olio

Aggiungere il pezzo di carne e far rosolare bene   da tutti i lati, aggiungere tutta la bottiglia di vino, sale un giro di pepe, e le bacche di ginepro avvolte in una garza.

Cuocere a fuoco lento per 2 ore.

Scolare la carne dal sugo di cottura e lasciarla raffreddare.

Tritare la carne con 2/3 cucchiai di verdure del sugo di cottura, porre il composto in una ciotola, aggiungere il formaggio e un uovo amalgamare bene il composto.

Stendere la sfoglia sottilmente e con un porziona ravioli o a mano , mettere una piccola noce di composto chiudere con un’altra sfoglia e confezionare tutti i ravioli.

Porre i ravioli su di un vassoio infarinato.

Passiamo al condimento: Passare tutte le verdure con il passino  non con il mixer e mettere sul fuoco ad addensare sino a che non risulti una salsa cremosa.

Cuocere i ravioli in acqua salata per 4/5 minuti scolarli in una padella e farli saltare con 5/6 cucchiai di condimento, impiattare  dare ancore un giro di sugo e servire con una spolverata di parmigiano a piacere.

9 ottobre 2012 at 14:41 Lascia un commento

Che Soddisfazione!!!!!!!!!!!!!!!!

Sono stata contatta dal giornalista Maurizio De Strobel della rivista La Mia Abitazione Country e Country.

Mi ha proposto di fare un servizio sulla pasta fresca fatta in casa, come potevo rifiutare.

E così mi sono subito messo all’opera per mandargli il materiale per poter fare l’articolo.

Con la sua collaborazione ne è uscito un bellisisimo servizio di ben 5 pagine.

Bellissimo non vi dico l’emozione quando l’ho visto pubblicato sul giornale, fantastico, sarà poco ma per Me che amo cucinare vedere i miei piatti sulle pagine di una rivista non ho parole vi lascio all’immaginazione…………………….

Uno speciale ringraziamento va a Maurizio che ha saputo fare un bellissimo servizio,Grazie Grazieeeeeeeeee

Un’altro particolare ringraziamento va a tutti coloro che mi seguono e  hanno dato la possibilità al mio blog di crescere e diventare un pochino(scusate mi sono un pò montata la testa) conosciuto, Grazie a  Tutti e continuate a seguirmi.

Tutte le ricette le trovete sul blog o correte a comprare la rivista…………………..

6 settembre 2012 at 08:10 Lascia un commento

Girasoli di Burrata

  • ingredienti:
  • 400g di sfolgia per ravioli
  • 1 burrata
  • 1 porro
  • QB sale,pepe,parmigiano,olio,burro
  • 1 bustina di pistilli di zafferano
  • 2 cucchiai di panna fresca
  • 1/2 bicchiere di vino bianco
  • semi di papavero

Frullare la burrata con un pizzico di sale e pepe.

Stendere la sfoglia sottilmente adagiare una noce di composto e sovrappore con un’altra sfolgia, con un coppapasta a forma di fiore tagliamo.

Continuare sino ad esurimento degli ingerdienti, adagiare su di un vassoio infarinato con la semola.

In una padella soffrigiamo il porro tagliato a rondelle con una noce di burro e un filo d’olio, sfumiamo con il vino bianco e portiamo a cottura,15/20 minuti.

Frillare il composto e riporlo sul fuoco, aggiungere i pistilli di zafferano, la panna e far ridurre.

Portare a cottura i ravioloni in abbondante acqua salata, farli saltatre nella padella con il sugo,mantecare con il parmigiano.

Servire guarnendo con una spolverata di semi di papavero.

12 aprile 2012 at 08:32 2 commenti

Tagliatelle ripiene con ragù di Quaglia la sua Coscetta e riduzione al Porto

D i questa fantastica ricetta non ho le foto passo passo, perchè ero talmente concentrata e non sapevo il risultato essendo il  primo esperimento.

Ma ho deciso di postare comunque la foto finale perchè il risulatato è stato davvero straordinario, un ripieno delicato la coscetta croccante e la riduzione un esplosione di sapore,vi garantisco provate.

    • Ingredienti:
    • Per le tagliatelle ripiene

 

  • 300g di pasta fresca per ravioli

 

  • 150g di stracchino
  • 80  g di mascarpone
  • 2 cucchiai di parmigiano
  • Qualche foglia di maggiorana
  • Per il ragù di Qualglia
  • 2 quaglie
  • Sedano, carot,a cipolla
  • Qb sale,pepe,olio,burro
  • 1/2 bicchiere di vino bianco,porto

Cominciare dissosando le quaglie tenere da parte  il petto e le cosce, in una pentola mettere l’olio le carcasse delle quaglie e far tostare bene, aggiungere le verdure tagliate grossolanamente, sfumare con il porto, coprire con del brodo o acqua calda e cuocere per 30/40 minuti.

Preparare il ripieno delle tagliatelle mescolando i formaggi aggiungendo la maggiorana taglizzata un giro di pepe, metttere in un sacca da pasticciere e porre in frigorifero.

Stendere la sfoglia sottilmente,ad un’altezza di circa 3/4 cm adagiare una piccola astriscia di ripieno, coprire con altra sfoglia, premere bene i lati per far uscire l’aria e confezzionare così le tagliatelle.

Ora passiamo al ragù, in una padella mettere una noce di burro ed un filo d’olio,lo spicchio d’aglio (che poi elimenrete) e far saltare il petto di quaglia tagliato a piccoli dadini, sfumare con il vino bianco regolare di sale e pepe e portare acottura 15/20 minuti.

In una padella antiaderente cuocere con un filo d’olio le cosce sino a che non siano belle croccanti, tenere in caldo.

 Torniamo alla riduzione,passare il tutto al setaccio riporre in un pentolino e facciamo ridurre sino  a che non risulti una salsa densa.

Cuocere le tagliatelle in abbondante acqua salata,scolare direttamente nella padella con il ragù di quaglia e saltare alcquni minuti, impiattare disporre la coscia sopra ed irrorare con il ristretto, a piacere dare un giro di parmigiano. Provate e fatemi sapere a me ed ai miei commensali, sono piaciute molto.

21 febbraio 2012 at 10:49 2 commenti

Articoli meno recenti


Calendario

agosto: 2017
L M M G V S D
« Mag    
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031  

Numero di visitatori

  • 1,323,944 visite

Articoli Recenti

Licenza Creative Commons
La cucina di Lalla by https://lacucinadilalla.com/ is licensed under a Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Unported License.
Based on a work at lacucinadilalla.com.
Permissions beyond the scope of this license may be available at https://lacucinadilalla.com/.