Archive for 2 marzo 2011

Focaccia……. Praga Brie e Funghi

Questo impasto che si chiama a lunga maturazione io lo trovo molto buono, ma sopprattutto visto che lavoro tutto il giorno pratico, perchè si impasta la sera e lo inforni la sera succesiva.

  • Ingredienti:
  • 300g di farina00
  • 200farina manitoba
  • 1 cubetto di lievito
  • QBsale e acqua per impastare
  • un filo d’olio
  • Per farcire:
  • 1 mozzarella fior di latte
  • 200g di brie
  • 100g di prosciutto di praga
  • 150g di funghi champinion
  • Parmigiano grattugiato

La sera appunto, moscelare le due farine sciolgliere il lievito nell’acqua tiepida,agginugere all’impasto con un filo d’olio ed iniziare ad impastare, aggiungere il sale e ottenere un impasto soffice, porre in una ciotola coprire con pellicola e riporre in frigorifero.

La sera diciamo alle 17 tirate fuori dal frigorifero l’impasto che si presenta lievitato  e lasciate a temperatura ambiente circa 30 minuti.

Quando l’impasto si è ambientato fare le classiche pieghe poi a palla coprire a campana per 1 ora.

Stendere l’impasto in una teglia oliata lasciare ancora 30 minuti.

Nel frattempo avremmo tagliato la mozzarella a dadini piccoli e messa in un colino a sgocciolare,il prosciutto tagliato a striscioline e i funghi asottili.

Poniamo la mozzarella sulla focaccia poi il prosciutto i funghi ed infine il brie tagliato a pezzi diamo un giro d’olio aspettiamo 30 minuti ed inforniamo 220°,sempre con pentolino d’acqua per il vapore.

Dopo circa 15 minuti togliamo il pentolino d’acqua cospargiamo sulla focaccia il parmigiano e finiamo la cottura diciamo altri 15 minuti , ma dipende dal forno.

Vi sembrera un lavoro lungo prima aspetta 15 mnuti poi 30 poi altri 30 ma non è così perche nel frattempo avrete apparechiato la tavola ,fatto andare la lavatrice e così via……………..avete ottimizato il vostro tempo!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

Sfornare la focaccia lasciare intiepidire porzionare e servire.

A dimenticavo se a vostro marito e ai vostri figli è piaciuta fate stendere a loro la biancheria!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

2 marzo 2011 at 14:58 Lascia un commento

Il Pizzocchero si fa Bello

I pizzoccheri tipico piatto della Valtellina del quale ho postato anche la ricetta qui sono un piatto gustoso saporito e molto nutriente ma ahimè non propio bello da vedere  allora l’ho vestito a nuovo non vi pare che sia molto più bello e fine?

  • Ingredienti:
  • 200g di farina di grano saraceno
  • 300g di farina 00
  • 250g di verza,1 piccola patata
  • 300g di formaggio bitto
  • QBlatte fresco, burro, salvia,parmigiano
  •  1 uovo e 1 tuorlo
  • 100g di speck (questa è una giunta alla ricetta tradizionale)

Come prima cosa tagliamo il bitto a piccoli pezzi e mettiamolo in un pentolino coprendolo con il latte e lasciamo  a temperatura ambiente.

Prepariamo la sfolgia miscelando le due farine aggiungere l’uovo il sale e quanta acqua neccessaria ad ottenere un impasto liscio ed omogeneo ma piuttosto morbido perchè la farina di  grano saraceno tende ad asciugare, coprire con pellicola e lasciare riposare.

In una padella stufiamo la verza con un filo d’olio e un pezzetino di burro per 10 minuti, poniamo su di un tagliere e tritiamo finemente con una mezzaluna.

In un’altra padella rosoliamo lo speck e anch’esso lo tritiamo finemente, nel frattempo avremo cotto la patata con la buccia per 30 minuti.

Riuniamo in una terrina la verza e lo speck tenendone un cucchiaio da parte,  schiacciamo la patata uniamo l’uovo, il parmigiano ed amalgamiamo bene.

Stendiamo la sfoglia ricaviamo dei cerchi poniamo una noce di ripieno e chiudiamo, schiacciando leggermente la parte centrale in modo che stiano in piedi, ma questo è un di più, laciare asciugare su di una vassoio infarinato.

Porre il pentolino con il bitto sul fuoco molto basso a bafnomaria e cominciare a far sciogliere il formaggio, ci vuole pazzienza, una volta sciolto bene togliere il pentolino dal fuoco ed aggiungere il tuorlo, mescolare velocemente riportare sul fuoco e far adensare.

Cuocere i ravioli in acqua salata, versare a specchio la fonduta su di un piatto, adagiare i ravioli, mettere lo speck tagliuzzato e servire subito cadli e fumanti, buon appettito a tutti e complimenti alla cuoca che li ha fatti.

2 marzo 2011 at 11:54 Lascia un commento


Calendario

marzo: 2011
L M M G V S D
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031  

Numero di visitatori

  • 1.550.892 visite

Articoli recenti

Licenza Creative Commons
La cucina di Lalla by https://lacucinadilalla.com/ is licensed under a Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Unported License.
Based on a work at lacucinadilalla.com.
Permissions beyond the scope of this license may be available at https://lacucinadilalla.com/.