Archive for maggio, 2010

Spiedini di Girelle Croccopiccanti

Ingredienti:

  • 2 etti di carpaccio
  • 1 etto di spianata piccante
  • 2 cucchiai di auricchio piccante
  • 2 cucchiai di parmigiano
  • 2 cucchiai di pane grattuggiato
  • prezzemolo

Questa ricetta nasce come molte mie altre: mi trovo degli ingredienti in casa, li metto insieme e ci tiro fuori qualcosa di nuovo e sfizzioso. 🙂 In questo caso ne sono uscsite delle girelle sugli spiedini. Veloci, semplici e davvero sfizziose. Provatele. 🙂

Su un tagliere mettere della pellicola trasparente e adagiare sopra il carpaccio facendo attenzione a far combaciare bene le fette. Spolverare con il prezzemolo tritato, coprire con il salame ed infine l’auricchio grattugiato. Aiutandosi con la pellicola avvolgere fino ad ottenere un salsicciotto. Legare e stringere bene quindi porre in frigorifero. In una ciotola mescolare il pane grattuggiato con il parmigiano, il prezzemolo e un filo d’olio. Dopo almeno mezz’ora prendere il salsicciotto dal frigo e tagliarlo a rondelle di 4cm circo. Otterrete così le girelle da infilzare su uno spiedino di legno (che avrete precedentemente bagnato per far si che in cottura non bruci). Passare gli spiedini nella panatura facendo aderire bene premendo con le mani.

Scaldare una padella antiaderte con un filo d’olio e cuocere gli spiedini da entrambi i lati per 5-8 minuti. Servire caldi accompagnati da un insalata fresca.

 

Prova  a curiosare quì

rotolo di tacchino alle melanzane

26 maggio 2010 at 13:15 1 commento

Cappellacci ai carciofi e salsiccia su fonduta di taleggio

          

Ingredienti:   

 

per la fonduta:  

  • 1 uovo
  • 200 g di taleggio
  • 1 uovo
  • latte

 

          

Per prima cosa impastiamo la pasta. Mentre questa riposa puliamo e affettiamo i carciofi. Quindi rosoliamoli con uno spicchio d’aglio (che poi toglieremo) e olio evo per 8-10 minuti.In un’altra padella rosoliamo la salsiccia con poco olio.  Quando è bella croccante sfumiamola con del vino bianco e portiamo a cottura. Scoliamo sia i carciofi che la salsiccia da eventuale liquido in ecceso e frulliamoli, aggiungendo l’uovo e il parmigiano. Frulliamo fino a che sia tutto amalgamato bene.          

          

Nel frattempo stendiamo la pasta sottile con un mattarello o con la macchinetta, come preferiamo. Tagliamo con un coppapasta dei cerchi e adagiamo su ognuno una noce di ripieno. Chiudiamo a mezzaluna e rigiriamo le punte attorno a un dito per sigillare.          

           

          

Ora passiamo alla fonduta. Un’ora prima avremo provveduto a tagliare il formaggio a pezzi e metterlo a bagno nel latte. Trascorsa un oretta poniamo il pentolino che contiene il formaggio e il latte in un’altro con dell’acqua. Facciamo quindi sciogliere a bagno maria a fuoco dolce. Quando sarà tutto fluido aggiungiamo il rosso dell’uovo e mescoliamo subito per far sì che l’uovo non cuoccia.          

          

Portiamo a bollore l’acqua, saliamo e buttiamo i cappellaci 3-4 minuti. Scoliamo direttamente in una padella dove avremo messo una noce di burro e spadelliamoli con un pò d’acqua di cottura. A questo punto siamo pronti per impiattare. Mettiamo a specchio in un piatto la fonduta e adagiamo sopra i cappellacci. Serviamoli subito caldi. 🙂 Una delizia!          

          

Ti potrebbe piacere anche…         


 

 

 

 

 Tortelloni al radicchio                                                                     Tortelli crudo e grana

 

 

25 maggio 2010 at 15:02 Lascia un commento

Penne alla boscaiola

Ingredienti:

  • 320 g di pasta tipo penne rigate
  • 2 salsicce
  • 1 carota
  • 1 scalogno
  • 5 pomodorini
  • 10 funghi champignon
  • vino bianco

In una padella soffriggere la carota con la cipolla tritati finemente, aggiungere la salsiccia e sgrananrla bene. Sfumare con il vino, quando il vino è ben evaporato, mettere i funghi e i pomodorini quindi lasciare cuocere per 10 minuti. Regolare di sale e pepe. Scolare la pasta direttamente nella padella e saltarla per qualche minuto. Impiattare e servire. A piacere spolverizzare con del pecorino.

25 maggio 2010 at 13:41 Lascia un commento

Pizzette e focaccine miste (lievito madre)

Ingredienti:

  • 300 g di pasta per pizza
  • passata di pomodoro
  • mozzarella
  • olive
  • gorgonzola, parmigiano
  • wurstel, senape, semi di sesamo

Stendiamo la pasta lievitata (io uso la pasta pane con lievito madre ma potete fare la pasta con il lievito di birra o in polvere) e con un coppapasta formiamo le focaccine. Disponiamole su una leccarda ricoperta da carta forno e spenneliamo con una miscela di acqua e olio in parti uguali. Farciamo a piacimento con olive, pomodoro e mozzarella, gorgonzola, wurstel e spolverizziamo con parmigiano. Potete ovviamente condirle come la vostra fantasia e il vostro gusto vi suggeriscono.

Per preparare i wurstel tagliamo delle stisce di pasta e spenneliamole con la senape. Quindi cominciando da un’estremità avvolgiamo la pasta sul wurstel sovrapponendo leggermente. Spenneliamo con l’olio e facciamo aderire i semi sesamo.

Adesso lasciamo lievitare coprendo con uno strofinaccio umido per 3-4 ore . Se usate la pasta con lievito normale e sufficiente 1 ora.

Portiamo il forno a 250°. Cospargiamo d’olio le  focacine ed inforniamole. Dopo 5 minuti di cottura abbassiamo a 200° e terminiamo la cottura. Ci vorranno in tutto circa una decina di minuti. Serviami subito calde oppure fredde. Sono ottime per un aperitivo o una merenda, i bambini ne saranno felicissimi. 🙂

20 maggio 2010 at 11:26 Lascia un commento

Bruschetta con pomodorini confit e mozzarella di bufala

Cosa ci occore:

  • pane casereccio (pane senza impasto)
  • pomodorini confit
  • 1 mozzarella di bufala
  • 1 spicchio d’aglio
  • buon olio evo

Tostare le fette di pane e, quando sono ancora calde, stofinarle con l’aglio. Adagiarvi sopra la mozzarella tagliata a dadini e i pomodorini confit. Spezzettare del basilico, irrorare con del buon olio evo e servire come aperitivo o come antipasto.

20 maggio 2010 at 11:22 Lascia un commento

Peperoni imbottiti olive e capperi

Ingerdienti:

  • 3 peperoni
  • 20 olive nere e 20 verdi
  • 20 capperi
  • 2 filetti di acciughe
  • 2 cucchiai di pane grattugiato
  • 3 pomodori pelati
  • 2 cucchiai di parmigiano e 2 di caciocavallo
  • 1 spicchio d’aglio
  • basilico

Tritare con una mezzaluna le olive, i capperi e le acciughe. In una padella scaldare l’olio con uno spicchio d’aglio, aggiungere i pelati nella padella e sbriciolarli con una forchetta. Lasciar quindi cuocere per 5-8 minuti. Aggiungiere nella padella anche il trito ottenuto con le olive, i capperi e le acciughe, e lasciare insaporire qualche minuto. Mettere il pane grattugiato e tostare bene per 5 minuri. Spegnere e lasciare raffreddare. Quando è intiepido aggiungere i formaggi e il basilico, se venissero aggiunti quando il composto è ancora caldo si scioglierebbero. Non è neccessario salare perchè gli ingredienti sono già saporiti.

Lavare i peperoni e tagliarli a metà per la lunghezza. Prelevare un po’ di composto e riempirli. Cospargere con il pane grattugiato leggermente la superficie quindi irrorare con un filo d’olio e infornare a 180° per 20-25 minuti. Lasciare intiepidire e servire, questi pepeproni sono ottimi caldi ma gustosissimi anche freddi.

 

 

18 maggio 2010 at 12:22 Lascia un commento

Piccola zuppetta di pesce

Ovviamente questa non è una vera zuppa di pesce, che richiede lungo tempo per la preparazione oltre che la pulizia dei vari pesci. E’ una zuppetta veloce e di facile preparazione anche per chi con il pesce non ha dimestichezza. E allora via, mettiamoci alla prova! 🙂

Ingredienti:

  • 1 trancio di pesce spada
  • 12 gamberi
  • 6 calamari
  • 250 g di vongole veraci
  • 6 pomodorini
  • 4 cucchiai di passata di pomodoro
  • 1 spicchio d’aglio e del prezzemolo
  • 1/2 bicchiere di vino bianco
  • 8 fette di pane

Ovviamente il pesce deve essere freschissimo. Prima di tutto puliamo e tagliamo ad anelli i calamari. Togliamo il carapace ai gamberi, tagliamo a pezzi lo spada. Le vongole le avremo già messe a spurgare in acqua e sale per un paio d’ore.

In una padella cuociamo i calamari per 10-15 minuti a fuoco vivace con un filo d’olio. In una larga padella mettiamo l’olio, l’aglio e aggiungiamo lo spada. Dopo averlo rosolato da entrambi i lati mettiamo anche i gamberi, i pomodorini tagliati a metà e i calamrai precedentemente scottati. Sfumiamo con il vino e continuiamo a  cuocere per 10 minuti. Nel frattempo nel pentolino dove abbiamo scottato i calamari cuociamo la passata per una decina di minuti. A questo punto nella padella grande aggiungiamo le vongole, la passata di pomodoro e a fuoco vivo  con il coperchio facciamo aprire le vongole. Scopriamo e se risulatasse troppo liquido facciamo rapprendere a fuoco alto. Quindi spegnamo, aggiustiamo di sale e pepe e spolverizziamo con abbondante prezzemolo. Tostiamo delle fette di pane, meglio se del giorno prima, e strofiniamole con dell’aglio. Ora possiamo impiattare. Facciamo attenzione che tutti i commensali abbiano i vari pesci poi guarniamo con il pane, il prezzemolo e un giro d’olio evo, o se vogliamo piccante. Portiamo in tavola. Sono sicura che 2 fette di pane a testa non bastarenno perchè il buono della zuppa ovviamente è il sughetto. 🙂

 

 

18 maggio 2010 at 12:16 Lascia un commento

Tagliolini al Culatello e Parmigiano

Ingredienti:

  • 350 g di tagliolini freschi
  • 200 g di culatello
  • 100 g di parmigiano
  • 80 g di burro
  • 2 mestoli di brodo di carne
  • 10 foglie di salvia

Questi tagliolini con culatello sono una ricetta semplice ma quello che fà la differenza è il brodo di carne. Potete anche mantecare con l’acqua di cottura, come si fà di solito, ma ovviamente non avrete il mio risultato e otterrete appunto una semplice pasta, comuque buona.

Tagliare a striscioline il culatello e rosolarlo in padella con metà del burro e la salvia tritata. Quando questo è bello croccante toglierlo dalla padella. Aggiungere nella padella il restante burro e il brodo e lasciare a fuoco lento perchè il burro si fonda. Nel frattempo avrete buttato  i tagliolini in acqua salata, scolateli direttamente nella salsa ottenuta e mantecate bene con il parmigiano. Fate attenzione a non far asciugare troppo deve risultare morbido e cremoso. Questo è lo scopo del brodo che darà appunto il risultato di una salsa.

Impiattare, cospargere con il culatello e il parmigiano. Fate un giro di pepe a piacere e servite. Stupite i vostri ospiti. 🙂 Io come guarnizione ho messo una rosa croccante ottenuta con il culatello e delle foglie di salvia. Se non volete fare questa operazione spolverate il piatto con la salvia tritata.

14 maggio 2010 at 13:40 1 commento

Cuoricini croccanti pollo e speck

Ingredienti:

  • 300 g di petto di pollo
  • 100 g di speck
  • 50 g di scamorza
  • 1 uovo
  • 3 fette di pan carrè
  • 6 cucchiai di pane grattugiato e 1 cucchiaio di farina di grano duro
  • olio per friggere

La particolarità di questi cuoricini, che volendo potete fare anche tondi, è la panatura molto croccante.

 Tritare il pollo con lo speck, aggiungere il formaggio grattugiato ed amalgamare bene. Riempire degli stampi in silicone a forme di cuore con il composto (se volete potete dargli la forma che volete o semplicemente fare delle polpette con le mani) e porre in freezer per 15/20 minuti in modo che si induriscano e tengano la forma.

Nel frattempo prepariamo la panatura. Priviamo della crosta il pancarè, che avremo lasciato all’aria a seccare, e frulliamolo grossolanamente. In una ciotola mettiamo il pane grattugiato, il pancarrè e la farina. Mescoliamo tutto e cominciamo ad impanare: passiamo prima nell’uovo sbatutto e poi nel composto di pane. Lasciare riposare in frigorifero per mezzora e cominciare a friggere in olio bollente. Asciugare su carta assorbente e servire caldi.

12 maggio 2010 at 11:45 Lascia un commento

Vellutata di Asparagi

Ingredienti:

  • 1 mazzo di asparagi
  • 1/2 cipolla
  • 1 cucchiaio di farina 00
  • 125cc di latte
  • parmigiano
  • burro

Pulire e lavare bene gli asparagi, tagliarli a pezzi e tenere da parte qualche cimetta per decorare. In una casseruola con un filo d’olio sofrrigere la cipolla, aggiungre gli asparagi e lasciare insaporire.

Quando le verdure sono belle croccanti mettere la farina e far tostare, girando continuamente in modo che non attachi al fondo. Versare il latte e mescolare bene, a ripresa del bollore aggiungere l’acqua fino a ricoprire tutto. Coprire e lasciare cuocere per 15/20 minuti.

A cottura avvenuta frullare con un minipiner ad immersione quindi passare con un colino. Riportare sul fuoco, aggiustare di sale e portare a densità desiderata. Servire in una fondina guarnendo con le cimette passate nel burro e dei crostini di pane. Io ho fatto un piccolo cestino di grana che ho posto al centro con dei crostini di pane all’interno.

12 maggio 2010 at 11:39 Lascia un commento

Articoli meno recenti


Calendario

maggio: 2010
L M M G V S D
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
31  

Numero di visitatori

  • 1.550.016 visite

Articoli recenti

Licenza Creative Commons
La cucina di Lalla by https://lacucinadilalla.com/ is licensed under a Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Unported License.
Based on a work at lacucinadilalla.com.
Permissions beyond the scope of this license may be available at https://lacucinadilalla.com/.