Archive for aprile, 2010

Pasticcini con fragole

 

L’altro giorno ho comprato le prime fragole e vista l’avanzata dell’estate milanese mi è venuta voglia di fare questi pasticcini freschi.

Ingredienti:

  • fragole

(per la pasta frolla)

  • 1 uovo e 1 tuorlo
  • 400g di farina
  • 200g di zucchero
  • 100g di burro

(per la crema pasticcera)

  • 2 tuorli
  • 40g di zucchero
  • 1 cucchiaio di farina
  • 250ml di latte
  • 1 limone

Cominciamo preparando la classica pasta frolla. Formiamo una fontana con la farina e lo zucchero e lavoriamola col burro ancora freddo formando dei grumi, questo procedimento si chiama sabbiatura e và fatto molto velocemente per non far scaldare troppo il burro. A questo punto aggiungiamo anche le uova e impastiamo velocemente fino ad ottenere una pasta omogenea. Mettiamo quindi la pasta nella pellicola e lasciamola riposare una mezz’oretta in frigorifero. Trascorsa mezz’ora siamo pronti per creare i nostri pasticcini. Io ho dei piccoli stampini di silicone della forma dei pasticcini ma se non si avete poteta anche fare delle crostatine più grandi o usare gli stampini di carta. Prima di mettere la pasta frolla in forno è importante adagiarci sopra dei fagioli che assorbiranno l’acqua in eccesso e gli impediranno di gonfiarsi troppo. Inforniamo quindi a 180°, per pasticcini così piccoli una decina di minuti sono sufficienti.

Mentre la pasta frolla riposa e cuoce possiamo procedere preparando la crema pasticciera. Mettiamo per prima cosa il latte a bollire. Intanto in una ciotola mescoliamo le uova con lo zucchero, quando lo zucchero sarà sciolto uniamo anche la farina e continuiamo a mescolare. Per queste quantità la buccia di mezzo limone è già sufficiente ma io ne ho messa di più perchè con le fragole il limone mi piace molto, dipende comunque anche da quanto profumato è il limone. Una volta aggiunta anche la buccia del limone procediamo versando il latte bollente e continuando a mescolare. Versiamo quindi il tutto nel pentolino in cui bolliva il latte e portiamo a bollore sul fuoco senza mai smettere di mescolora. Da quando prende bollore sono necessari pochissimi minuti (2 o 3), comunque controllate di aver raggiunto la densità desiderata. Lasciamo quindi raffreddare la crema.

Quando sia la pasta frolla che la crema sono freddi possiamo comporre i nostri pasticcini. Io sulla crema ho messo delle fragole tagliate a fette o a cubetti ma sono deliziosi con qualsiasi altro frutto di stagione fresco. Se dovete mangiarli subito così sono buonissimi ma se avete intenzione di consumarli nei giorni seguenti vi consiglio di coprirli con della gelatina per dolci per impadire alla frutta di appassire.

  

16 aprile 2010 at 10:53 Lascia un commento

Melanzane grigliate con salsa verde

Ingredienti:

  • 1 melanzana
  • 1 ciuffo di prezzemolo e di basilico
  • 4 cipolline sott’aceto
  • un pugno di capperi
  • 1 acciuga salata

La melanzana grigliata è un contorno molto semplice che però non sempre viene apprezzato. Io vi propongo una salsina sfiziosa che renderà queste melenzane invitanti anche per chi di solito di fronte alle verdure grigliate storce il naso (per esempio mio figlio :)). Tagliare le melanzane a fette non troppo spesse e grigliarle. In un frullatore mettere prezzemolo, basilico, cipolline sott’aceto, capperi, l’acciuga, l’olio e frullare bene. Se necessario aggiungere altro olio fino ad ottenere una salsa vellutata. Adagiare le melanzane grigliate su un piatto di portata salare leggermente, la salsina a causa delle acciughe e dei capperi è già saporita, ed irrorare con la salsa. Con questa salsa potete accompagnare qulsiasi tipo di verdura grigliata ma anche delle patate bollite, della carne bianca ai ferri o bollita. Insomma provatela per insaporire tutto ciò che secondo voi ha bisogno di una marcia in più. 🙂

15 aprile 2010 at 10:50 Lascia un commento

Branzino con carciofi e patate

Ingredienti:

  • 1 branzino
  • 1 patata
  • 2 carciofi
  • aglio
  • olio evo
  • vino bianco

Cominciamo pulendo i carciofi per poi tagliarli a spicchi. Quindi puliamo anche le patate che tagliamo a fette spesse. Portiamo a bollore dell’acqua e sbianchiamo le patate per 5/8 minuti. Scoliamo le patate e buttiamo nell’acqua i carciofi per 2/3 minuti. In una teglia da forno adagiamo il branzino pulito dopo avergli messo nella pancia del prezzemolo, del sale, del pepe e una fetta di limone. Mettiamo il branzino nel forno caldo per pochi minuti, solo affinchè si scaldi bene la teglia. Estraiamo dal forno la teglia e aggiungiamo le patate e i carciofi, regoliamo di sale e olio quindi rimettiamo in forno. Quando vediamo che il tutto comincia a rosolare bene bagnamo con il vino bianco e finiamo la cottura, 20/25 minuti. Sforniamo, puliamo il branzino e ne facciamo dei filetti che accompagnamo nel piatto con carciofi e patate, un giro d’olio evo e  pepe a piacere. Siamo pronti per servire.

15 aprile 2010 at 09:26 Lascia un commento

Spaghettoni alle melanzane e ricotta salata

Ingredienti:

  • 320g di spaghettoni
  • 1 melanzana
  • 8 pomodorini
  • basilico
  • aglio
  • ricotta salata
  • pecorino

Cominciamo tagliando la melanzana a piccoli pezzi, scaldiamo una padella antiaderente con dell’olio e cuociamo le melanzane fino a che non risultano croccanti. Solo a questo punto saliamo, se lo facessimo prima le melanzane diventerebbero molli e rilascerebbero tutto l’acqua all’interno.

Togliamo le melanzane cotte e aggiungiamo nella padella i pomodorini tagliati e privati dei semi. Facciamo saltare per alcuni minuti con uno spicchio d’aglio. Aggiungiamo di nuovo le melanzane nella padella e lasciamole insaporire con i pomodorini. Nel frattempo avremo bollito gli spaghetti, quando questi sono al dente li trasferiamo nella padella e aggiungiamo abbondante basilico, il pecorino e saltiamo fino a che non sarà tutto amalgamato bene. Impiattiamo e spolveriziamo con della ricotta dura e olio piccante a piacere. Una ricetta veloce ma dal risultato davvero ottimo. 🙂

14 aprile 2010 at 16:34 2 commenti

Pizzette di melanzane con spiedino affumicato

Ingredienti per le pizzete:

1 melanzana

mozzarella per pizza

6 pomodorini

basilico parmigiano

per lo spiedino:

scamorzine affumicate

pancetta affumicata

salvia

Iniziamo con le pizzette di melanzane. Tagliare la melanzana a fette di circa 2 mm e grigliarle. Quando sono tutte pronte adagiarle su una teglia atiaderente o coperta di carta forno. Coprire le fette di melanzane con una fetta di mozzarella, i pomodorini tagliati e cospargere con il basilico tritato e un giro di parmigiano. Condire con un filo d’olio e un pizzico di sale quindi passare in forno con funzione grill per alcuni minuti, fino a che non si sarà sciolto il formaggio.

Ora passiamo agli spiedini: un’idea molto veloce, sfiziosa e golosa. Stendere su di un tagliere le fette di pancetta e, dopo aver appoggiato sull’estremità la scamorzina, arrotolarla nella pancetta. Infilare le scamorzine ricoperte su uno spiedino di legno e passare nella salvia tritata. Scaldare una griglia o bistecchiera e cuocere  gli spiedini fino a che la pancetta risulterà croccante e la scamorza ammorbidita.

Comporre il piatto con le pizzette e gli spiedini da mangiare subito caldi.

13 aprile 2010 at 14:44 Lascia un commento

Schiacciata di zucchine e peperoni

Ingredienti:

  • zucchine 200g (1)
  • 1/2 peperone
  • acqua gassata fredda 200 cc
  • farina 130 g
  • 2  cucchiai di parmigiano
  • olio evo, sale e pepe

In una ciotola mettere l’acqua, l’olio, il parmigiano, sale e pepe quindi mescolare bene gli ingredienti. Aggiungere la farina a pioggia amalgamando con una frusta, facendo attenzione a non formare grumi. Tagliare con una mandolina la zucchina a fettine sottili e a piccoli pezzi il peperone. Mettere le verdure nel composto e, una volta ben amalgamato, aiutarsi anche con le mani per essere sicuri che le verdure siano ben ricoperte di  impasto. Lasciare quindi riposare in frigorifero.

Prendere una teglia, coperta da carta forno, che contenga il composto in modo uniforme con uno spesspre di 2 mm. Ungere leggermente la carta forno e versare dentro il composto, cospargere poi con il parmigiano e cuocere in forno per 30 minuti circa, o fino a che diventa croccante. I bordi devono staccarsi dalla teglia e essere leggermente tostati. Tagliare in porzioni e servire subito calda.

13 aprile 2010 at 14:40 Lascia un commento

Rotolo di tacchino alle melanzane

L’altra sera per cena avevo in programma tacchino alla piastra e insalata. Quando mio figlio è entrato in cucina dicendo “ma’ ho fame” ho capito che non sarebbe bastato. 🙂 Cosa fare? In frigo non avevo molto: oltre al tacchino c’era solo una melanzana, del pomodorino e un pezzo di formaggio. Ho quindi messo tutto insieme aggiungendo un po’ di fantasia e vi mostro il risultato.

Ingredienti:

  • tacchino a fette
  • 1 melanzana
  • formaggio filante
  • pomodorini

Per prima cosa  ho tagliato la melanzana a cubetti e l’ho fatta saltare in padella con un filo d’olio e uno spicchio d’aglio. Le fette di tacchino le ho battutte col pestacarne e messe su un tagliere leggermente sovrapposte (sarebbe meglio avere una fetta grossa ma io ho improvvisato!!!!). Ho salato e pepato la carne e vi ho adagiato sopra le melanzane cotte, il formaggio a pezzi, un po’ di parmigiano grattugiato e basilico tritato. Ho quindi arrotolato e legato con dello spago da cucina.

In una padella ho scaldato l’olio e ho fatto rosolare da tutti i lati il rotolo. Una volta ben rosolato ho bagnato con del vino bianco e ho portato a cottura, 15-20  minuti circa a seconda della grandezza del rotolo. Già così si otterrebbe un ottimo risultato ma dato che in frigo avevo anche i pomodorini e che questi si accompagnano molto bene alle melanzane ho pensato di usarli per fare un letto alla carne. Quindi mentre il rotolo finiva di cuocere ho saltato per pochi minuti a fuoco vivo i pomodorini tagliati a metà, salato e insaporito con del timo fresco. Una volta cotto il rotolo l’ho tolto dalla padella e dal suo fondo di cottura e l’ho avvolto nella stagnola dove l’ho lasciato a riposare per 10 minuti circa. A questo punto è bastato togliere lo spago, affettarlo, servire le fette sul letto di pomodorini e bagnarle col fondo di cottura rimasto nella padella. Mio figlio è rimasto soddisfatto del risultato, e vi assicuro che è esigente :), ovviamente ha avuto da ridire sulle quantità: ne avrebbe voluto uno solo per sè. 

7 aprile 2010 at 21:28 Lascia un commento

Bocconcini di melanzane con salsa Tzatziki

 

La salsa Tzattziki è una salsa greca a base di ingredienti tipici come yogurt e cetriolo. Io ho pensato di accompagnarla con delle polpette di melanzane. Queste polpettine non sono tipicamente greche, essendo una mia invenzione, ma considerando che in Grecia usano le melanzane in moltissime preparazioni non escludo che da qualche parte in Grecia qualcuno faccia delle polpette molto simili a queste. 🙂 

Ingredienti per le polpettine di melanzane:

  • 1 grossa melanzana
  • 100g pecorino
  • 1 uovo
  • prezzemolo
  • basilico
  • pane grattugiato
  • olio per friggere

Ingredienti per la salsa tzatziki:

  • 250g di yogurt compatto (meglio se greco)
  • 1 cetriolo
  • sale e pepe q.b.
  • olio extra verine d’oliva

Iniziamo dalle polpettine. Prendiamo la melanzana e tagliamola a metà quindi con un coltello incidiamola per tutta la superficie. Inforniamo a 180° per 30 minuti o comunque fino a che non risulta morbida (dipende dalla grandezza della melanzana). Una volta cotta, aiutandoci con un cucchiaio, estraiamo tutta la polpa. Disponiamo la polpa estratta su un tagliere e con una mezzaluna la tritiamo finemente (non usate il mixer perchè la renderebbe troppo molle). Riuniamo la polpa in una ciotola con il formaggio, il basilico e il prezzemolo tritati e l’uovo. Amalgamiamo bene e aggiungiamo anche 1 cucchiaio di pane grattugiato. Se vi sembra troppo morbida aggiungetene dell’altro pane grattuggiato, ma fate attenzione che comunque l’impasto non deve risultare troppo duro ma anzi abbastanza morbido. Riponiamo quindi in frigorifero per 1/2 ora.

Nel frattempo prepariamo la salsa: con una grattugia a fori grossi grattugiamo un cetriolo, saliamo e aggiungiamo lo yogurt, il pepe e un filo d’olio ( in questa occasione ho messo anche del basilico tritato per riprendere il sapore dei bocconcini che già lo contengono).

Prendiamo il composto di melanzane con le mani, inumidite perchè non ci si attacchi tutto sulle dita, e cominciamo a formare i bocconcini che poi passeremo nel pane grattugiato. Infine, confezionate le polpettine, passiamole nell’olio bollente. L’interno è già cotto quindi devono friggire il tempo sufficiente a renderle dorate all’esterno e croccanti. Dopo averle scolate dall’olio le asciughiamo su carta assorbente e le serviamo ancora calde con la salsa tzatziki e le chips di pane

7 aprile 2010 at 20:51 Lascia un commento

Filetti di branzino con patate e pomodorini

Ingredienti:

  •  2 filetti di branzino
  • 1 patata 
  • 2 pomodorini
  • prezzemolo
  • vino bianco

Dopo aver lavato e tagliato le patate facciamole sbianchire per pochi minuti in acqua bollente. Mettiamole quindi in una padella calda con dell’olio e facciamole cuocere, girandole con delicatezza per non romperle, fino a formare la crosticina. Togliamo le patate dalla padella e  teniamole in caldo. Mettiamo allora i filetti del branzino precedentemente sfilettato con la parte della pelle rivolta verso l’alto. Facciamoli rosolare per bene poi giriamoli. Aggiungiamo il vino bianco e lasciamo sfumare. Mettiamo nella padella anche i pomodorini tagliati a metà e lasciamo cuocere per 5/8 minuti. Rimettiamo nella padella le patate e lasciamo insaporire per alcuni minuti. Aggiustiamo di sale, facciamo un giro di prezzemolo ed ecco pronto il nostro piatto.

7 aprile 2010 at 11:11 4 commenti

Fantasia di carciofi

Oggi sono andata al mercato e, visto che è la stagione dei carciofi sta finendo e si trovano quindi ad un ottimo prezzo, ne ho comprati parecchi per potergli dare un bell’addio preparandoli in diverse cotture.

Ingredienti per carciofi alla romana:

  • 4 carciofi
  • 4 cucchiai di pecorino
  • prezzemolo tritato
  • 1/2 spicchii d’aglio
  • 1 cucchiaio di pane grattugiato
  • 1/2 bicchierevino bianco

Puliamo bene i carciofi dalle foglie esterne e togliamo l’eventuale barba all’interno lasciandoli però interi. Apriamoli leggermente con le mani e lasciamoli in acqua acidulata (semplicemente aqua e limone :)) per fare in modo che non diventino neri.

In una ciotola mettiamo il pecorino, l’aglio schiacciato, il pane grattuggiato, il prezzemolo, uniamo un filo d’olio e amalgamiamo bene. Il composto deve risultare asciutto. Prendiamo i carciofi, asciughiamoli e riempiamoli premendo bene per far aderire il composto. Prendiamo un pentolino che contenga i carciofi in modo che uno appogiato all’altro rimangano in piedi e non ci siano spazi fra di loro. Scaldiamo bene l’olio con uno spicchio d’aglio e vi mettiamo i carciofi, appunto in modo che non si rovescino. Quando iniziano a soffriggere li bagnamo col vino e lasciamo che evapori. Copriamo quindi con l’acqua sino a 3/4 dei carciofi, copriamo il pentolino col coperchio e lasciamo cuocere per 10 minuti. Togliamo il coperchio e proseguiamo fino a che non si sarà ridotto il liquido di cottura (10 minuti circa). Questi carciofi sono molto buoni caldi, ma si possono servire anche lasciati intiepidire.

Ingredienti carciofi in pastella al forno:

  • 4 carciofi
  • 1 uovo
  • 2 cucchiai di parmigiano
  • farina
  • sale pepe q.b.

Questo tipo di cottura permette di avere dei carciofi molto simili a quelli fritti in pastella ma molto più leggeri, poichè cotti al forno, seppur ugualemente gustosi.

Puliamo i carciofi e tagliamoli a fettine. In una ciotola sbattiamo l’uovo con il parmigiano e il pepe (non salate, renderebbe la pastella molle). Passiamo i carciofi nella farina e scuotiamoli per eliminare quella in ecesso. Buttiamoli quindi nella ciotola con l’uovo e giriamo con cura per far si che si amalgamino bene. Disponiamo i carciof

i su di una leccarda ricoperta di carta forno, ben allineati facendo attenzione che non siano sovrapposti. Cospargiamo con un filo d’olio e passiamo in forno caldo per 15 minuti o fino a che non li vedrete dorati. Potete allora sfornare e, solo a questo punto, salare. Gustateli belli caldi. Se invece non siete per le cotture leggere potete, effettuando lo stesso procedimento per prepararli, invece che passarli in forno friggerli in abbondante olio bollente.

 

Ingredienti per carciofi alla giudea:

  • 4 carciofi
  • abbondante olio

 

Se per le ricette precedenti potete utilizzare sia i carciofi con le spine che quelli senza per questa preparazione ci vogliono assolutamente i romaneschi, quelli senza spine.

Puliamo bene i carciofi dalle foglie esterne e dall’eventuale barba interna, arrotondiamo la base e, capovolgendoli su un tagliere, sbatteteli leggermente e ripetutamente per far sì che si aprano. Portate l’olio per friggere ad una temperatura non troppo alta. Immergete il carciofo nell’olio dalla parte del gambo cuocete per 4/6 minuti. Giratelo  e tenete premuto con un cucchiaio per alcuni minuti (in tutto circa 10/12 minuti). Mi raccomando la temperatura dell’olio non deve friggere, ma soffriggere. Scolate i carciofi su della carta assorbente. Adesso alzate il fuoco dell’olio e portatelo ad una temperatura più alta. Quando è ben caldo prendere il carciofo ed immergelo di nuovo nell’olio a testa in giù  per alcuni minuti, vedrete le foglie che si arricceranno e diventeranno croccanti. Scolare nuovamente su della carta, salare e mangiare subito caldissimo.

Io li ho preparati e serviti in un piatto tutti e 3. Per quelli a cui piacciono i carciofi, vi garantisco, è una bella scorpacciata. 🙂 

Se volete un consiglio per un pasto completamente a base di carciofi potete iniziare con carpaccio di carciofi e grana, seguire con una carbonara di carciofi e concludere con fantasia di carciofi. Logicamente per chi non è così appassionato si carcifi potete semplicemente gustare le ricette separatamente. 🙂

2 aprile 2010 at 22:44 Lascia un commento

Articoli meno recenti Articoli più recenti


Calendario

aprile: 2010
L M M G V S D
 1234
567891011
12131415161718
19202122232425
2627282930  

Numero di visitatori

  • 1.547.576 visite

Articoli recenti

Licenza Creative Commons
La cucina di Lalla by https://lacucinadilalla.com/ is licensed under a Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Unported License.
Based on a work at lacucinadilalla.com.
Permissions beyond the scope of this license may be available at https://lacucinadilalla.com/.