Archive for febbraio, 2010

Dolcetti alla marmellata

Questi dolcetti possono essere preparati con una semplice pasta frolla, per una preparazione super veloce si può usare quella già pronta in rotoli. Io per prepararli utilizzo un impasto particolare più leggero della pasta frolla perchè con meno burro e zucchero ma più friabile per la presenza del lievito.

Ingredienti (per circa 12 dolcetti):

  • 150 g di farina 00
  • 50 g di zucchero
  • 50 g di burro
  • 1 uovo
  • 1/2 bustina di lievito per dolci
  • la buccia di 1 limone
  • marmellata a scelta

Per prima cosa tagliamo il burro a pezzetti e lasciamolo a temperatura ambiente in modo che si ammorbidisca. Prendiamo quindi tutti gli ingredienti secchi (farina, zucchero e lievito), li misceliamo e formiamo una fontana sul piano di lavoro. Prendiamo quindi il burro, che non dovrebbe più essere freddo di frigo, e lo mettiamo al centro della fontana. Dopo aver grattuggiato sull’impasto il limone procediamo alla “sabbiatura”. Quest’operazione consiste semplicemente nel lavorare il burro e la farina con le mani fino a ridurli appunto in sabbia.

Una volta che l’impasto è ben ridotto in grumi formiamo di nuovo una fontana e aggiungiamo al centro l’uovo. Per non fare disastri è meglio sbattere l’uovo con una forchetta e iniziare ad incorporare farina nelle uova. Quando si forma una peppetta che non scappa più da tutte le parti possiamo iniaziare a lavorare energicamente con le mani fino a formare un impasto omogeneo. Quindi avvolgiamo la palla di impasto nella pellicola e la lasciamo a riposare in frigo finchè non si rassoda.

 Una volta rassodato stendiamo l’impasto sul piano di lavoro infarinato. L’impasto dev’essere piuttosto sottile sia perchè il dolcetto è composto di due parti sovrapposte quindi lo spessore risulterà doppio sia perchè essendoci lievito nell’impasto in forno cresceranno di volume. Una volta steso l’impasto creiamo le formine, io ho usato quelle a forma di fiore ma se non le avete và benissimo un semplice coppapasta tondo. In metà delle formine dobbiamo praticare al centro un buco.

Poggiamo le formine senza buco su una leccarda coperta da carta forno e mettiamo su ogni formina un cucchiaino di marmellata (io in questo caso ho usato marmellata di albicocche e di fragole). Copriamoli quindi tutti con una altra formina col buco e pratichiamo una lieve pressione ai lati per fare in modo che attacchino.

Una volta che abbiamo assemblato tutti i dolcetti possiamo infornarli a 180° per una ventina di minuti. I dolcetti sono pronti quando sono lievemente dorati sia sopra che sotto. Fate attenzione a non cuocerli troppo altrimenti diventano troppo secchi. Quindi sforniamo e lasciamo raffreddare. Una volta raffreddati io li ho spolverati con dello zucchero a velo.

Io li ho fatti con la marmellata perchè era quello che avevo in casa ma sono ottimi anche con la nutella. 🙂

28 febbraio 2010 at 23:38 Lascia un commento

Tagliatelle al sugo di pomodoro ricco

Ingredienti:

  • 4 fettine di manzo
  • 2 salsicce
  • 1kg di passata di pomodoro
  • 1 peperone
  • 2 carote
  • 1 cipolla
  • 40g di funghi porcini secchi
  • prezzemolo
  • aglio
  • pecorino grattugiato
  • 1/2 bicchiere di vino bianco

Iniziamo mettendo a bagno i funghi in acqua calda.

Battiamo le fettine di carne e mettiamo sopra il prezzemolo tritato, l’aglio e il pecorino. Quindi chiudiamo ad involtino.

Frulliamo prima il peperone, poi la cipolla ed infine la carota. Rosoliamo in una padella con l’olio la verdura tritata; quando è ben colorita aggiungiamo gli involtini e la salsiccia. Rosoliamo bene gli involtini e le salsicce e sfumiamo con il vino. Cuociamo per 10 minuti e aggiungiamo i funghi, precedentemente scolati e tritati, e la passata di pomodoro. Copriamo col coperchio e lasciamo cuocere per circa 2 ore.

Buttiamo le tagliatelle in acqua bollente e salata. Se sono tagliatelle fatte in casa bastano pochi minuti (2-3). Quindi scoliamole e mettiamole in una zuppiera, condiamo con abbondante sugo e un bel ciuffo di basilico. Una volta servita nei singoli piatti possiamo guarnire con l’involtino ed un pezzo di salsiccia. Se vi piace ci sta bene anche un spolverata di parmigiano o pecorino e siamo pronti a servire. 🙂

Ovviamente gli involtini e le salsicce al sugo possono anche essere servire come secondo, così con una sola preparazione riusciamo a preparare un ottimo primo e un delizioso secondo.

28 febbraio 2010 at 22:18 1 commento

Tagliatelle fatte in casa

Ingredienti:    

  • 400 g di farina 00
  • 100 g di farina di grano duro
  • 5 uova grandi


In questa ricetta per la preparazione delle tagliatelle, come avrete notato, ho messo 100g di farina di grano duro, questo fa sì che rimangano più ruvide. Io dovendole condire con un sugo ricco e corposo avevo bisogno della porosità che ne assorbisse bene il condimento. Per sughi più leggeri o altre ricette si usa solo farina 00. Procediamo facendo una fontana con le 2 farine precedentemente miscelate, rompiamo al centro le uova, aggiungiamo un pizzico di sale e un cucchiaino d’olio. Con una forchetta rompiamo le uova ed incorporiamo la farina fino a che non otteniamo una pastella, poi cntiniuiamo con le mani ed impastiamo bene fino ad ottenere una pasta liscia ed omogenea, formiamo una palla che ricopriamo con la pellicola e lasciamo riposare almeno un mezzora.     

     

    

    

Io ho una macchina per sfogliare la pasta elettrica ma va benissimo anche manuale, è solo più faticoso e lungo ma il risutato è uguale.
Cominciamo prendendo un pezzo di pasta e lo facciamo passare al punto più largo della macchina, noterete che la sfoglia non è regolare. Bisogna piegare le estremità portandole al centro e ripassare nella macchina. Vedrete che a questo punto la pasta risulterà regolare. Proseguire con lo stesso procedimento stendendo tutta la pasta e lasciando da parte le sfoglie infarinate.      

    

    

 Infarinate bene le sfoglie e cominciate a passarle una ad una alla sfogliatrice diminuendo ogni volta di una tacca, io arrivo fino alla penultima, ma voi scegliete lo spessore o regolatevi in base alla macchina o al vostro gusto.      

 Una volta passate tutte le sfoglie lasciatele asciugare per 10 minuti sul piano di lavoro ben infarinato. Ora potete cominciate a tagliare la sfoglia a tagliatelle e mettetele ad asciugare o su di un stendipasta o sul piano di lavoro.      

       

A questo punto le vostre tagliatelle sono pronte per essere cucinate come meglio preferite. Sono ottime condite col mio sugo di pomodoro ricco. 🙂     

 

28 febbraio 2010 at 16:19 1 commento

Tomino vestito

Ingredienti:

  • 4 tomini
  • 4 fette di prosciutto cotto
  • 1 confezione di pasta sfoglia
  • tre cucchiai di latte

Srotoliamo la pasta sfoglia e dividiamola in 4 quadrati, adagiamo una fetta di prosciutto su ognuna e un tomino. Chiudiamo a fagottino congiungendo i 4 lembi, spenneliamo con il latte e passiamo in forno a 180° per 15 minuti o finchè sono dorati.

                                                                                                    

 

 

 

Sforniamo e lasciamo raffreddare 5 minuti prima di servire. Potete gustarlo come sfizzioso antipasto o aggiungere dell’insalata novella condita con una vinagret  alla senape e farne un secondo.

Al posto del prosciutto cotto potete usare dello speck e avrete un sapore più deciso, dal gusto affumicato.

25 febbraio 2010 at 20:52 1 commento

Crocchette di patate filanti

Ingredienti:

  • 1kg di patate
  • 2 uova
  • parmigiano
  • mozzarella
  • pane grattugiato
  • farina 00
  • olio per friggere

Lessiamo le patate in abbondante acqua, quando sono cotte le peliamo e le schiacciamo. Facciamo raffreddare leggermente ed incorporiamo 1 uovo ed il parmigiano, amalgamiamo e poniamo in frigorifero a raffreddare.

Tagliamo la mozzarella a bastoncini. In una ciotola sbattiamo l’uovo e in altri due contenitori mettiamo la farina e il pane grattugiato.

Ci inumidiamo le mani e preleviamo un pò di composto, mettiamo al centro la mozzarella e copriamo con altro composto quindi chiudiamo bene dandolgli la forma. A questo punto passiamo la crocchetta prima nalla farina, poi nell’uovo ed infine nel pane grattugiato. Continuate così a fare le coccrette finchè non finiamo il composto.

Poniamo le nostre crocchette nel congelatore per 15-20 minuti in modo che si rapprendano, se avete più tempo le potete mettere nel frigorifero per mezza giornata.

Portiamo a temperatura l’olio e cominciamo a frigerle, poche alla volta, gustiamole belle calde.

Potete anche prepararle prima, congelarle e friggerle all’occorenza.

23 febbraio 2010 at 23:25 Lascia un commento

Peperoni in bagna cauda

Ingredienti:

  • 2 peperoni
  • 2 spicchi d’aglio
  • 10 alici sottosale
  • olio extra vergine d’oliva
  • 1 pezzetto di burro
  • 1 bicchiere di latte

Facciamo abbrustolire i peperoni nel forno con la funzione grill, una volta che sono belli scuri li mettiamo in un sachetto di carta (quello del pane) e li lasciamo raffreddare.

Nel frattempo mettiamo l’aglio in un pentolino con il latte e lasciamo cuocere per 15/20 minuti o finchè è tenero. Questo trucchetto permette di rendere l’aglio più digeribile e di toglire il sapore troppo forte dell’aglio.

In un pentolino mettiamo le acciughe pulite e tritate con l’aglio cotto e cuociamo a fuoco bassissimo. Continuiamo versando a filo l’olio e schiacciando in continuazione con un cucchiaio fino a che non si saranno disfatte. Se dopo 20 minuti non si sono disfatte bene (o non siete soddisfatti) potete passarle in un tritatutto. Sul fuoco portare ed ebolizione quindi spegnere ed incorporare il burro.

Pulite i peperoni dalla pelle e dai semi, tagliateli in falde e, dopo averli adagiati su un piatto, cospargeteli con la bagna cauda. Si può servire sia calda che fredda (io la preferisco calda) e oltre ai peperoni potete accompagnarla con altra vedura cruda da intingere tipo pinzimonio: carote, finocchio, sedano o tutto ciò che più vi piace.

23 febbraio 2010 at 23:20 Lascia un commento

Zucchine alla scapece

Ingredienti:

  • 1 kg di zucchine
  • 2 bicchieri di aceto di vino bianco
  • basilico
  • aglio
  • olio per friggere


Tagliare le zucchine, ben lavate, a rondelle, possibilmente tutte dello stesso spessore, e adagiarle su un cannovaccio ad asciugare per almeno 1 ora.
Portare l’olio a temperatura (di solito trovo le fritture in olio d’oliva troppo pesanti ma in questo caso io preferisco usare dell’olio extra vergine d’oliva). Iniziamo a friggere le zucchine e man mano che sono cotte formiamo in una pirofila degli strati e mettiamo su ogni strato 2-3 cucchiai d’aceto, del basilico spezzato, il sale e l’aglio. Proseguiamo fino a che non abbiamo esaurito le zucchine, mi raccomando una volta messe nella pirofila le zucchine non vanno mai girate ma devono rimanere a strati. Quando arrivate all’ultimo assicuratevi che sia ben coperto d’aceto, lasciate riposare a temperatura ambiente. Le nostre zucchine sono pronte per essere mangiate ma fate attenzione una tira l’altra, ci vuole un sacco di tempo per friggerle e ci metterano 1 minuto a mangiarle. 🙂
Queste zucchine infatti sono più buone mangiate il giorno dopo  ma le mie non ci arrivano mai! 😀

23 febbraio 2010 at 22:56 Lascia un commento

Articoli meno recenti


Calendario

febbraio: 2010
L M M G V S D
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728

Numero di visitatori

  • 1.536.168 visite

Articoli recenti

Licenza Creative Commons
La cucina di Lalla by https://lacucinadilalla.com/ is licensed under a Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Unported License.
Based on a work at lacucinadilalla.com.
Permissions beyond the scope of this license may be available at https://lacucinadilalla.com/.