Archive for gennaio, 2010

Spaghetti con polpettine alla Fragalà

Questo è una ricetta di famiglia che mi accompagna da quando sono bambina. Infatti quando le faceva il mio papà tutto noi ne andavamo matti. E’ una ricetta fuori dai canoni della cucina di oggi, con passaggi non consoni a ciò che oggi ci insegnano, ma se volete avere un risultato ottimale vi raccomando di segurla passo per passo anche se so che è molto complessa. Io e mio fratello quando le mangiamo torniamo bambini, voi potete pensare che il buon nonno le abbia fatte per voi e ritrovare i sapori della vecchia cucina. Armatevi quindi di tempo e molta pazienza. 🙂

Ingredienti:

  • polpettine alla Fragalà (vedi ricetta)
  • 500g di passata di pomodoro
  • 1 spicchio d’aglio
  • pecorino romano (meglio se pepato)
  • parmigiano
  • ricotta salata dura
  • basilico
  • 360g di spaghetti

Cominciamo preparando la salsa di pomodoro. Io uso la mia passata che faccio ogni estate, và comunque benissimo quella che si trova in commercio ma se è periodo vi consiglio vivamente di usare il pomodoro fresco passato. In una padella mettiamo olio d’oliva e un spicchio d’aglio. Quando questo è ben rosolato aggiungiamo la passata di pomodoro e lasciamo cuocere a fuoco lento per una trentina di minuti. A questo punto prendiamo le polpettine già pronte (vedi ricetta) e le mettiamo nel sugo, lasciamo amalgamare sempre a fuoco basso per cinque minuti e spegnamo. Nel frattempo bolliamo gli spaghetti in abbondante acqua salata. Li coliamo molto al dente e li rimettiamo nella stessa pentola di cottura (rigorosamente). Aggiungiamo due cucchiai di pecorino e due di parmigiano. Vi ricordate il sughetto di cottura dei peperoni che avevamo tenuto da parte? Ne aggiungiamo due cucchiai e mescoliamo per bene gli spaghetti. Quindi con un mestolo mettiamo anche il sugo di pomodoro e del basilico fresco. Mettiamo il coperchio e lasciamo  riposare due minuti (queste è necessario per la buona riuscita del piatto anche se quando da bambini eravamo affamati ci dava molto fastidio :)).

Dopo la sospirata attesa impiattiamo gli spaghetti, cospargiamo il piatto con abbondante sugo e polpettine (a casa mia vengono contate quelle nel piatto degli altri per non litigare:)) e aggiungiamo una generosa grattuggiata di ricotta salata. Io ho utilizzato gli spaghetti perchè sono i preferiti di mio fratello ma si può usare anche una pasta corta, per esempio dei maccheroni, ancora meglio delle orecchiette fresche.

Buon appetito! Fatemi sapere se vi sono piaciute… 🙂

31 gennaio 2010 at 20:47 5 commenti

Polpette alla Fragalà

Ingredienti:

  •  500g di carne trita scelta di manzo
  • 100g di mortadella
  • 1 salsiccia
  • 20g di porcini secchi
  • 1/2 peperone giallo
  • 1/2 cipolla (di quelle piccoline)
  • 100g di pecorino romano grattuggiato
  • 100g parmigiano grattuggiato
  • 1 uovo intero
  • 1 rosso d’uovo
  • un bicchierino di porto
  • pane grattuggiato
  • prezzemolo
  • sale,pepe e noce moscata qb
  • salvia e rosmarino
  • aglio
  • olio extravergine d’oliva

Cominciamo col cuocere le verdure. Tagliare la cipolla a pezzi anche grossi (tanto dopo andrà tritata) e il peperone in faldoni. In una padella con abbondante olio poniamo i faldoni di peperone con lo spicchio d’aglio e facciamo rosolare bene a fuoco alto. Quindi aggiungiamo mezzo bicchiere di vino bianco, saliamo e lasciamo cuocere per una ventina di minuti a fuoco basso. In un altra padella invece cuociamo la cipolla nello stesso modo ma con solo mezzo cucchiaio di olio. Nel frattempo abbiamo ammorbidito i funghi secchi in una tazza di acqua calda. Una volta che i tre ingredienti sono pronti vanno sminuzzati con la mezza luna. I peperoni lasceranno molto liquido vanno quindi prima scolati, il loro liquido và tenuto da parte.

Prendiamo quindi una capiente ciotola, mettiamo al suo interno la carne trita, la mortadella tritata (io lo faccio col tritacarne ma un normale mixer và benissimo) e una salsiccia senza pelle. Amalgamiamo bene gli ingredienti. Aggiungiamo le verdura che avevamo precedentemente preparato, il prezzemolo tritatato e continuiamo ad amalgamare. A questo punto incorporiamo anche le uova, i formaggia grattugiati e aggiustiamo di sale, pepe, noce moscata (attenti col sale perchè gli ingredienti sono già salati) e il bicchierino di porto. Aggiungiamo un cucchiaio di pane grattuggiato, se il composto dovesse risultare troppo morbino, aggiungere pane grattuggiato. Lasciamo quindi riposare il composto in frigo per fare in modo che gli ingredienti facciano amicizia tra di loro. 🙂

Possiamo ora comporre le nostre polpette. Possiamo farle piccoline per poi farci la pasta (vedi spaghetti Fragalà) oppure più grandi da servire come secondo. Fatte le polpette le passiamo nel pane grattuggiato velocemente. Prensiamo una larga padella con abbondante olio, salvia, rosmarino e uno spicchio d’aglio. Facciamo soffriggere le polpette a fuoco medio fino a che sono dorate da entrambi ilati. A questo punto le nostre deliziose polpette sono pronte per essere servite. Sono ottime con delle patate arrostite in padella.

 

Buon appetito… 🙂

31 gennaio 2010 at 16:57 2 commenti

Seppioline con funghi porcini

Ingredienti

  • 300g di seppioline (possibilmente fresche)
  • 300g di funghi porcini freschi o congelati
  • 5 pomodorini
  • un ciuffo di prezzemolo
  • aglio
  • 2 cucchiai di brandy
  • sale e pepe q.b.

In una larga padella scaldare l’olio con l’aglio (che poi potrà essere tolto) e aggiungere le seppioline. Fare saltare a fuoco vivace per pochi minuti quindi abbasare la fiamma e incorporare il brandy lasciandolo sfumare. Aggiungere i funghi e i pomodorini tagliati in quattro, riporatare a fiamma vivace e fare cuocere per una ventina di minuti. Nel caso il fuoco alto faccia seccare troppo aggiungere dell’acqua calda o del brodo di pesce. A fuoco spento aggiungere una generosa manciata di prezzemolo e servire. Se vi piace questo piatto si accompagna perfettamente con della polenta fumante.


Se non trovate i funghi porcini o sono fuori stagione potete sostituirli con degli champignon, non è lo stesso ma si puo fare. 🙂

30 gennaio 2010 at 16:07 1 commento

Frittelle di gianchetti

Ingredienti:

  • 200g di gianchetti
  • 1 uovo
  • 1 mazzetto di prezzemolo
  • 5 cucchiai di farina
  • 1/2 bustina di lievito istantaneo per pizza
  • 1/2 spicchio d’aglio
  • acqua minerale gasata (fredda)
  • olio per friggere

 

In una zuppiera rompere l’uovo, aggiungere la farina e amalgamare bene con una frusta, l’impasto deve risultare duro. A questo punto aggiugere a filo l’acqua continuando a mischiare con la frusta finchè l’impasto non risulta morbido e fluido. Aggiungere il prezzemolo tritato finemente, l’aglio e la mezza bustina di lievito. Infine mettere i gianchetti nell’impasto e mescolare fino ad ottenere un composto omogeneo quindi lasciare riposare per una mezz’oretta.

Scaldare in una pentola abbondante olio per friggere. Quindi aiutandosi con un cucchiaio prelevare piccole porzioni di impasto e metterle nell’olio bollente. Aspettere che le frittelle si gonfino e diventino dorate quindi scolarle e adagiarle su carta assorbente. Cospargere con un pò di sale e servire calde.

30 gennaio 2010 at 15:48 Lascia un commento

Bocconcini di alici

Ingredienti:

  • 20 alici fresche
  • 2 alici sott’olio
  • 1 ciuffo di prezzemolo
  • 10 mandorle sgusciate
  • 1/2 spicchio d’aglio
  • 1 fetta di pancarrè
  • olio e pepe qb
  • una manciata di pane grattuggiato

Pulire le alici della testa e della lisca, sciacquarle bene e ascigarle. Inserire in un mixer le alici sott’olio, le mandorle, l’aglio sbucciato, il prezzemolo tritato e il pancarrè privato della crosta. Frullare con un goccio d’olio fino ad ottenere un composto asciutto e morbido, quindi aggiustare di sale e pepe.

Disporre le alici aperte su di un tagliere e mettervi sopra una piccola quantità di impasto, quindi avvolgere fino ad ottenere dei rotolini. Appogiare i rotolini su una teglia leggermente unta d’oilo e cospargerli con un pò di pane grattugiato.

A questo punto inserire la teglia con le alici nel forno, precedentemente portato a temperatura 180°, e accendere la modalità grill. Lasciarli cuocere per qualche minuto controllandoli spesso per evitare che si secchino troppo  o brucino.

Prendiamo quindi un piatto di portata che copriamo con dell’inasalitina novella, adagiamo i rotolini di alici, saliamo leggermente, aggiungiamo qualche goccia di limone, un giro d’olio e…… perfetto! Ci siamo, possiamo portare in tavola. Potete servirli come spizziosissimi antipasti oppure a piacere per arrichire il piatto potete agiungere qualche gambero appena scottato e servirli come secondo!

28 gennaio 2010 at 16:13 2 commenti

Spaghetti alici, peperoni e bottarga

Ingredienti per 4 persone :

  • 320 g di spaghetti
  • 30 alici fresche
  • 1 peperone
  • 1 spicchio d’aglio
  • 1 ciuffo di prezzemolo
  • 4 cucchiai di colatura d’alici
  • peperoncino, sale e olio qb
  • 4 cucchiai di bottarga grattuggiata

In una padella mettere aglio, olio e peperoncino e scaldare bene. Aggiungere il peperone tagliato a piccoli cubetti e aspettare 5 minuti. A questo punto versare 4 cucchiai di colatura d’alice e sfumare .

Colare gli spaghetti al dente e versarli direttamente nella pentola con il condimento. Mettere sopra le alici ancora crude e fare saltare a fuoco vivo per alcuni minuti. Quindi spegnere il fuoco, aggiungere il prezzemolo e impiattare. A questo punto cospargere con la bottarga e un filo d’olio.

Suggerimenti: la bottarga deve essere di muggine; se non trovate la colatura d’alici (io l’ho comprata allo “slow fish” di Genova) potete sostituirla con 4 alici sott’olio.

 

Ti potrebbe anche interessare:

27 gennaio 2010 at 21:28 Lascia un commento

Le tagliatelle di Teo

Questa ricetta l’ho pensata ed eseguita per mio figlio che è un milanista sfegatato. Così per fargli una sorpresa il giorno della festa per la sua (sospirata) maturità ho preparato le tagliatelle rosse e nere.

Tagliatelle rossonere

INGREDIENTI:

  • 400g farina 00
  • 4 uova
  • 1bustina nero di seppia
  • 1 cuchiaio concentrato di pomodoro
  • 1 fettina di barbabietola
  • un pizzico di sale
  • mezzo cucchiaio di olio

Prendere 2 ciotoline e rompere 2 uova in ognuna, aggiugere nero di seppia in una e nell’altra il concentrato di pomodoro e la barbabietola frullata. Mescolare bene entrambi i composti con un goccio d’olio.

Disporre due fontane di farina  di 200g  ciascuna sulla spianatoia e aggiungere ad ognuna uno dei due composti fatti precedentemente. Lavorare bene fino ad ottenere un impasto liscio (se l’impasto rosso dovesse risultare troppo molle aggiungere farina qb). Avvolgere quindi l’impasto nella pellicola e lasciare riposare almeno mezz’ora.

Riprendere l’impasto e cominciare a stendere la pasta. Io uso la macchina e va benissimo bisogna però avere l’accortezza di iniziare dallo spessore maggiore e diminuire man mano fino a giungere allo spessore desiderato.  Fare asciugare le sfoglie su una spianatoia, infarinata con farina di grano duro rimacinata,  quindi tagliare le tagliatelle. A questo punto le tagliatelle devono asciugare. Io ho questo stupendo attrezzo che ho trovato in un mercatino artigianale ma và benissimo anche lasciarle sulla spianatoia avendo cura però di infarinarle per bene per impedire che si attacchino.

Ecco il risultato!

Io le ho condite con burro e salvia perchè mio figlio le preferisce così: dice che si sente tutto il sapore della pasta e ha ragione. 🙂 Potete però condirle a vostro piacere nel modo che preferite.

P.S. Gli interisti a tavola si sono rifiutati di mangiarle, ma non sanno cosa si sono persi! 😀 Prossimamente proveremo a farle anche nero-azzurre!

26 gennaio 2010 at 21:35 1 commento

Articoli meno recenti


Calendario

gennaio: 2010
L M M G V S D
    Feb »
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728293031

Numero di visitatori

  • 1.508.488 visite

Articoli recenti

Licenza Creative Commons
La cucina di Lalla by https://lacucinadilalla.com/ is licensed under a Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Unported License.
Based on a work at lacucinadilalla.com.
Permissions beyond the scope of this license may be available at https://lacucinadilalla.com/.